Recensione Fitbit Alta: restiamo in forma!

Recensione Fitbit Alta: restiamo in forma!

25/02/2018 0 Di Dennis

Ci muoviamo abbastanza ogni giorno? Quante calorie assumiamo e consumiamo? Diamo risposta a queste (e tante altre) domande grazie al Fitbit Alta!

Ho ricevuto il Fitbit Alta in regalo ed è stato amore a prima vista. E’ divenuto, infatti, mio compagno inseparabile da oltre un anno.

Rientra nella categoria dei fitness tracker: indossandolo registra i passi, la distanza percorsa, le calorie bruciate e la qualità del sonno.
Si può tranquillamente sostituire ad un orologio tradizionale perché fornisce data, ora ed anche la sveglia, che risulta molto utile per chi come me non la sente facilmente, perché farà vibrare il Fitbit al polso in modo per niente fastidioso.

Altra funzione interessante sono le notifiche in caso di chiamata sul cellulare: anche in questo caso vibrerà mostrando chi sta chiamando. Lo trovo comodo in ufficio perché personalmente non amo tenere lo smartphone in vista, così, guardando il Fitbit Alta quando vibra scelgo se rispondere o meno. Visualizza inoltre anche gli SMS ed emette una notifica in caso di appuntamenti segnati sul calendario.

Il Fitbit è in grado di capire quando dormiamo, come, e per quanto tempo, riportando i dati raccolti sull’APP “Fitbit”, di cui parlerò in seguito.

Esteticamente mi piace molto, lo trovo essenziale ma allo stesso tempo è personalizzabile a piacimento. E’ possibile infatti sostituire il cinturino di base con quello del colore che preferiamo o che si abbina meglio al nostro abbigliamento!

La batteria dura all’incirca… una settimana!

Veniamo ora alla configurazione del Fitbit, necessaria per il primo utilizzo

CONFIGURAZIONE

Per configurare il Fitbit Alta occorre scaricare l’APP “Fitbit”, disponibile per Android, Ios, Mac e Windows.
All’apertura dell’APP iscrivetevi seguendo la procedura guidata dove dovrete indicare il modello del dispositivo da voi acquistato.

Dopo aver creato l’account inserite i dati richiesti (nome, data di nascita, statura, peso e sesso) per permettere all’APP di calcolare il metabolismo basale, che servirà per determinare le calorie bruciate per ogni attività.

A questo punto consentite l’accesso alla posizione per individuare il dispositivo e vi troverete nella schermata principale dell’APP.

Passiamo alle impostazioni interne all’APP Fitbit

PRONTI, PARTENZA, VIA(PP)!

Prima di lanciarci in strada voglio darvi qualche consiglio sulle impostazioni di base. E’ importante infatti configurare l’app per bene per avere dati il più precisi possibile.

Dal menu account -> selezionate il modello Alta (o vostro modello) e troverete le seguenti opzioni:

  1. Polso dominante: dite all’applicazione che state indossando l’orologio sul polso dominante e mettetelo all’altro. In questo modo limiterà il conteggio di falsi passi diminuendo la sensibilità;
  2. Vista rapida: io l’ho disattivata. In pratica ruotando il polso si attiva il display mostrando l’orario o quello che avete impostato come prima informazione. Purtroppo si attiva anche quando non volete, ad esempio guidando, consumando batteria inutilmente;
  3. Sveglia silenziosa: è quello a cui facevo riferimento all’inizio dell’articolo. Potete impostare l’orario di sveglia nei giorni desiderati e sarete destati da una gradevole vibrazione al polso. Meno traumatico della sveglia! Difetto: non ha lo snooze.
  4. Messaggio di benvenuto: inutile;
  5. Personalizza statistiche: qui potete selezionare quali statistiche vi interessano e in quale ordine visualizzarle sul tracker;
  6. Visualizzazione: scegliete lo stile preferito dell’orario. Il più utile é quello con data e ora;
  7. Tocco: con questa opzione attiva, il dispositivo si risveglia con un colpetto sul display mostrandovi la prima statistica da voi scelta, utile;
  8. Sempre connesso: aumenta la precisione del tracker, ma la batteria ne risentirà riducendo l’autonomia drasticamente. Lasciatela disattivata;

Infine tornate indietro nel menu “account” e nelle “impostazioni avanzate” selezionate “lunghezza camminata”, dove indicherete in centimetri la lunghezza del vostro passo durante la camminata e durante la corsa.
Fatto tutto ciò sincronizzate di nuovo il dispositivo e potete metterlo al polso a lavorare per voi!

Ed ora una funzione speciale!

LA MODALITA’ ALLENAMENTO

Il Fitbit Alta sa riconoscere in automatico quando vi state allenando, senza nemmeno doversi ricordare di premere un pulsante (come richiesto invece nei modelli precedenti). Il Fitbit registrerà il dettaglio della vostra attività. Nell’app, che vedremo tra poco, troverete le specifiche dell’allenamento appena concluso nel registro attività.

L’APP infatti è davvero ben fatta e nasconde un mondo al suo interno…

SCOPRIAMO L’APP INSIEME!

[table “2” not found /]

Conclusioni

Ovviamente il dispositivo non promette una precisione al 100% dei dati, ma è un ottimo strumento per capire se ci muoviamo abbastanza, spronandoci a farlo!

Il mondo Fitbit però non è solo questo, infatti oltre ai passi, calorie ecc… avete la possibilità di monitorare a 360° la vostra attività quotidiana, inserendo i cibi che mangiate nel diario alimentare, l’acqua che bevete, prevedendo addirittura un obbiettivo di peso. Queste informazioni potete inserirle dall’APP o dal sito www.fitbit.com.

Acquista il Fitbit Alta

Recensione Fitbit Alta

9.2

Facilita' d'uso

9.0/10

Innovazione

9.2/10

Supporto Online

9.9/10

Varianti d'utilizzo

9.0/10

Qualità/Prezzo

8.8/10

Pro

  • Leggerissimo
  • Bel design
  • App ben fatta
  • Diario alimentare
  • Riconoscimento automatico allenamento e sonno

Contro

  • Conteggio passi un po' impreciso
  • Ti sprona a muoverti! 🙂